Fangoterapia un trattamento dai molteplici benefici

19 ottobre 2017

Si può fare in SPA o in istituto di bellezza

La fangoterapia è un trattamento cui molti ricorrono per ottenere benefici in termini di salute ma, trascorrere alcuni minuti in un guanto di fango può essere molto utile anche per la pelle.

Ci sono diverse tipologie di fango, per esempio quelli del Mar Morto sono particolarmente indicati per alleviare alcuni sintomi della pelle quali psoriasi, eczema e rosacea.

I bagni di fango caldi invece alleviano i dolori derivanti dalle articolazioni e sono particolarmente indicati per artriti e artrosi.

C’è chi ricorre invece alla Fangoterapia immergendosi in bagni di fango caldo per ragioni estetiche.

I sali minerali contenuti nel fango stimolano infatti le cellule della pelle al punto da far sembrare l’aspetto più giovane e luminoso.

Il fango è anche un grande idratante naturale con proprietà astringenti.

Il fango terapeutico è ricco di minerali quali il magnesio, lo zolfo e il sodio che si trovano in precise zone geografiche. L’ideale è recarsi direttamente sul posto per effettuare il trattamento con il fango fresco.

Tuttavia se non è possibile viaggiare simili effetti si possono ottenere recandosi presso un centro estetico o benessere per l’applicazione di un trattamento cosmetico

Come si svolge un trattamento di fango terapia?

  1. Il corpo deve essere “senza veli”
  2. Si viene immersi  gradualmente in una vasca colma di fango con una temperatura tipicamente alta
  3. Dopo 15 minuti il fango viene sciacquato e generalmente si procede con altri trattamenti quali massaggi, maschere o bagno turco e idromassaggio. Il tutto richiede circa due ore di tempo.

Quanto dura l’effetto di un bagno di fango?

I bagni, le maschere o la pellicola di fango non sono da considerarsi trattamenti miracolosi, perché i minerali in esso contenuti non superano il primo strato di pelle.

Questo non vuol dire che non abbiano comunque effetti benefici.

Per un programma corpo perfetto noi consigliamo il Parafango di Anesi.

Direttamente dalla Bretagna Francese, ricco di sali minerali marini.

Viene applicato sul corpo con un pennello largo, raffreddandosi forma una pellicola che verrà poi tolta semplicemente sfogliandola, senza l’aiuto dell’acqua.

Il Parafango di Anesi, se eseguito in modo continuativo (almeno 7/10 sedute) fa ottenere risultati sorprendenti. Combatte i depositi di grasso, riattiva la circolazione, elimina le tossine, rassoda i tessuti, idrata la pelle.